Papa Francesco in Iraq: “un atto politico che ci voleva”

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

SEGUICI SU TELEGRAM:

La Chiesa romana getta tutta la sua Auctoritas per salvare la Mesopotamia

Il viaggio di Francesco nella culla della civiltà è un atto politico che ci voleva e che aspettavamo con impazienza. Non solo per far sentire ai cristiani rimasti in Medioriente (che svolgono una funzione preziosa, come ricordato da Maroun El Moujabber) che non sono abbandonati e con loro tutte le minoranze e sono tante ed in pericolo che soffrono in questa terra benedetta e martoriata.

Non solo perché infonde fortezza d’animo a tutti quelli che lavorano per la pace e si impegnano in prima persona, come Madre Agnes di “Mother Fortress” e non come le fiction mediatiche che ci vengono propinate in Occidente, scottate dall’impaludarsi delle cosiddette Primavere Arabe in Libia come in Siria.

La Chiesa romana getta tutta la sua Auctoritas per salvare la Mesopotamia, guardando alla mezzaluna fertile nel suo complesso, dalla recisione delle sue radici e di quel meticciato etnico, religioso e politico che ne fanno un unicum storico.

Ci sarà tempo per fare una valutazione più approfondita. Per ora ci basta sapere che la millenaria visione del Pontifex è impegnata a cambiare il pensiero strategico occidentale che dal XX secolo non è riuscito a garantire una pace duratura, anzi negli ultimi dieci anni ha aggravato il processo di sbriciolamento statuale. Ora dobbiamo solo inginocchiarci.

Dello stesso autore

15 marzo 44 a.C. – Le Idi di Marzo – Il Tazebao

Il Libano cartina di tornasole del Medioriente. Gianni Bonini e Lorenzo Somigli a colloquio con Maroun El Moujabber – Il Tazebao

Craxi 21 anni dopo, Ricordi tu le vedove piagge del mar toscano… – Il Tazebao

Vive l’Empereur, vive la France! – Il Tazebao


Resta sempre aggiornato con Il Tazebao

Unisciti al gruppo Telegram per ricevere i nostri approfondimenti appena usciti. Instagram sarà il nostro supplemento fotografico. I video animano il nostro canale YouTube. Infine, inviando una mail all’indirizzo della redazione (redazione@iltazebao.com) puoi ricevere la newsletter settimanale.

Resta sempre aggiornato

Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Il Tazebao

Scopri altri articoli