2020, Gli scatti dell’agenzia Fotocronache Germogli

PH GERMOGLI : 17 APRILE 2020 FIRENZE EMERGENZA CORONAVIRUS PIAZZALE MICHELANGELO FOTO ESEGUITA CON PALO
Copyright Fotocronache Germogli

Condividi articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email
Gli scatti iconici dell’agenzia fiorentina Fotocronache Germogli sulla pandemia e i suoi effetti sulla città e i rapporti tra le persone.

Tempo sospeso, vuoti che si allargano, l’altro come possibile positivo da cui difendersi, l’incomunicabilità. Volti che diventano meno espressivi riducendosi a uno spiraglio per gli occhi. Firenze che da capitale del turismo – non senza contraddizioni e voci critiche – si ritrova spoglia e muta. Solo un bel panorama senza più vita umana che la popolava.

Nulla come la fotografia cattura e conserva i cambiamenti repentini della realtà. Per ripercorrere un anno tumultuoso come il 2020 la fotografia è il mezzo più immediato ed efficace. Per ricostruire questo annus mirabilis il Tazebao è lieto di ospitare gli scatti emblematici realizzati dai professionisti dell’agenzia fotografica Fotocronache Germogli.

Le foto dell’agenzia Fotocronache Germogli, fondata a Firenze nel 1997 da Roberto e Riccardo Germogli e attiva sulla città e su tutta la provincia fiorentina, restituiscono un’immagine fedele della nuova quotidianità fatta di mascherine, disinfettante, misurazioni della temperatura, sanificazioni frequenti, distanze, controlli sempre più serrati ma anche un’umanità fatta da piccoli gesti di amore, un’umanità che si riconosce in nuovi eroi silenziosi.

Lo spazio pubblico

“Life was so beautiful
Then we all got locked down
Feel like a ghost
Living in a ghost town, yeah”

Rolling Stones, Living In A Ghost Town

È un vuoto disturbante quello che riverberano le piazze, le strade della città. Trasmettono un profondo senso di straniamento rispetto alla quotidianità frenetica. Gli scatti realizzati dall’agenzia Germogli immortalano Firenze durante il lockdown (una delle parole introdotte dalla biosicurezza sanitaria) e successivamente durante la zona rossa. Le architetture rinascimentali del centro della fu città vetrina diventano una sorta di fondale metafisico popolato da pochissime figure animate.

GERMOGLI PH 13 MARZO 2020 FIRENZE CENTRO STORICO DESERTO VIRUS CORONAVIRUS COVID 19 MASCHERINE NELLA FOTO TURISTI PIAZZA DELLA SIGNORIA UFFIZI

GERMOGLI PH: 15 NOVEMBRE 2020 FIRENZE ZONA ROSSA CENTRO STORICO PRIMO GIORNO DI CHIUSURA LOCKDOWN EMERGENZA CORONAVIRUS COVID 19 NELLA FOTO PONTE VECCHIO

GERMOGLI PH: 15 NOVEMBRE 2020 FIRENZE ZONA ROSSA CENTRO STORICO PRIMO GIORNO DI CHIUSURA LOCKDOWN EMERGENZA CORONAVIRUS COVID 19

Le relazioni sociali

I cambiamenti avvengono anche a livello più molecolare, nelle relazioni sociali di ogni giorni. Il metro di distanza è stato oramai completamente interiorizzato da tutti, le mascherine indispensabili per accedere a qualsiasi luogo, il gel un compagno di viaggio nelle poche uscite consentite.

E per entrare in ogni luogo non si può sottrarsi alla misurazione della temperatura.

Anche il rito del caffè cambia radicalmente: consumazione veloce, igienizzandosi prima e rispettando nella fila il metro di distanza, senza sedersi oppure prendendo un caffè da asporto ma consumandolo obbligatoriamente lontano dal bar stesso (aperto fino alle ore 18:00 massimo, di solito) e senza fare assembramenti.
GERMOGLI PH: 19 MAGGIO 2020 FIRENZE CENTRO EMERGENZA CORONAVIRUS NEGOZI E ATTIVITA' RIPARTONO DOPO LA CHIUSURA PER LE MISURE ANTI COVID 19 SHOPPING MASCHERINE TERMOSCANNER TERMOMETRO SANIFICAZIONE PROTEZIONI NELLA FOTO

Allo stesso modo la scuola, quando non in didattica a distanza (con le consuete difficoltà), si svolge con tutte le precauzioni consuete: sanificazioni, mascherine, distanza di sicurezza, percorsi obbligati di ingresso e uscita. Molta meno socializzazione.

GERMOGLI PH: 9 SETTEMBRE 2020 BAGNO A RIPOLI ANTELLA SCUOLA ELEMENTARE LUIGI MICHELET PRIMO GIORNO DI SCUOLA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS COVID 19 BAMBINI MASCHERINE DISTANZIAMENTO SOCIALE

La sanificazione

Sembra entrare in una delle scene più celebri della miniserie tv Chernobyl quando iniziano le operazioni di ripulitura dalle scorie nell’area contaminata. Con uno scafandro quasi simile a quello dei liquidatori, si eseguono regolarmente le operazioni di sanificazione, sia degli spazi pubblici, come nel caso di questi giardini a Scandicci, sia dei luoghi di lavoro.

Eroi come noi nella lotta al virus

In prima linea nella lotta contro il virus ci sono stati e ci sono medici e infermieri. Da fine febbraio ad oggi sono stati una barriera insostituibile contro la pandemia, nonostante le molte difficoltà. Sul fronte sanitario prezioso anche il contributo del Terzo Settore, che, a partire dalle Misericordie, ha arginato le comprensibili falle del sistema sanitario nazionale, travolto dalla prima e seconda ondata.

Un nuovo rapporto con l’autorità

A presidiare i luoghi e a controllare le distanze o le mascherine provvedono le autorità. Un nuovo ruolo degli agenti e una ritrovata fiducia nelle divise sono alcune delle novità del 2020.

GERMOGLI PH : 15 NOVEMBRE 2020 FIRENZE CENTRO STORICO PIAZZA DELLA SIGNORIA POLIZIA MUNICIPALE EMERGENZA CORONAVIRUS COVID 19

Si ringraziano sentitamente Riccardo e Tommaso Germogli (fondatore anche di Vitanews.it dove è stata ospitata un’intervista a Lorenzo Somigli) dell’agenzia Fotocronache per le foto.

Partecipa ai sondaggi de Il Tazebao

Il Tazebao

Scopri altri articoli