Decentramento, indipendenza della magistratura e ruolo dell’esercito. Interviene Roger Eddé

Condividi articolo:

SEGUICI SU TELEGRAM:

“L’indipendenza della magistratura sta nella sua imparzialità. Al momento non c’è legittimità nelle sue decisioni perché non indipendente”.

Il problema dell’indipendenza della magistratura è riemerso prepotentemente dopo le proteste degli Sciiti, ovvero Hezbollah e Amal, arrivati a Beirut armati fino ai denti, contro il giudice Tarek Bitar, maronita, incaricato delle indagini sull’esplosione del porto, a cui sono seguiti scontri e morti che hanno fatto riemergere l’incubo di una guerra civile.

Dopo averlo conosciuto in Libano questa estate abbiamo spesso dialogato, anche durante una corposa intervista, con l’Avvocato Roger Eddé, promotore della riforma confederale “sull’esempio della Svizzera ma figlia della particolarità libanese”. Roger, fondatore del Partito per la Pace (che Salvatore Lombardo ha paragonato a quello di Mandela), è intervenuto su Aliwaa.

Roger ha ribadito uno dei suoi punti fermi: “Il Libano potrà rimanere unito se e solo se saprà evolvere verso un Grande Libano, abolendo finalmente il settarismo e la centralizzazione del potere. Il Libano si può salvare diventando una confederazione composta da una pluralità di distretti, con Beirut capitale, con ampie autonomie, della confederazione stessa”.

Lorenzo Somigli e Roberta Vaduva incontro con Roger Eddé

Fino ad oggi il Libano è stato, ed è, ostaggio delle sette, sponsorizzate, più o meno apertamente da uno o più attori esterni, come l’Iran che forniscono appoggio e armi. “Oggi il Libano – ha aggiunto – è governato da una troika e i governi sono solo dei miraggi”.

Un passaggio particolarmente interessante del suo intervento ad Aliwaa è sul ruolo dell’esercito nell’edificazione di un vero Libano. La leva da sempre aiuta gli stati, anche quelli più fragili, a creare un senso comune di appartenenza.

“Un esercito forte ci garantirebbe, innanzitutto, la protezione di cui abbiamo bisogno a garanzia della nostra indipendenza. Non solo: ci aiuterebbe a creare uno spirito unitario cancellando l’odioso settarismo. La leva militare nazionale rafforza l’unità e la fiducia nelle istituzioni e forma buoni cittadini”.


Resta sempre aggiornato con Il Tazebao

Unisciti al gruppo Telegram per ricevere i nostri approfondimenti appena usciti. Instagram sarà il nostro supplemento fotografico. I video animano il nostro canale YouTube. Infine, inviando una mail all’indirizzo della redazione (redazione@iltazebao.com) puoi ricevere la newsletter settimanale.

Cerca un nuovo articolo

Resta sempre aggiornato

Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Il Tazebao

Scopri altri articoli