Bonini a LeFonti Tv: “C’è un mondo che si sta organizzando”

Condividi articolo:

SEGUICI SU TELEGRAM:

Gianni Bonini è intervenuto a LeFonti tv per un commento sul conflitto Russia-Ucraina e sulle sue ricadute.

Un giudizio sul presidente USA: “Joe Biden sta tentando, dopo le tormentate elezioni, di ripristinare un ordine mondiale americano. I grandi imperi si caratterizzano per la continuità in politica estera e così è anche nel passaggio Trump-Biden. Il ripristino dell’egemonia americana dev’essere graduale e deve tener conto della nuova multipolarità. Pochi hanno notato tre astensioni pesanti, Cina, India ed Emirati Arabi Uniti, nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU. Credo che l’opinione pubblica americana sia preoccupata dal tasso di crescita e sia preoccupata dai costi di un’America e questo in parte spiega il giudizio negativo sul presidente”.

Ritornano i blocchi: “L’egemonia degli USA sul mondo occidentale è ben salda, la NATO è compatta perché gli USA ne sorreggono il maggior peso, economico in primis. Tuttavia, c’è un’altra parte del mondo che si sta organizzando. Trump aveva lavorato per un riconoscimento reciproco che ha impedito la saldatura tra Cina e Russia che oggi invece sembra stia avvenendo”.

L’Ucraina in Europa e lo spazio post-sovietico: “La richiesta arriva trent’anni dopo l’occasione mancata di costruire una transizione democratico-riformista del campo post-sovietico in un nuovo campo euro-asiatico: questo è stato il grande errore storico dell’Europa che, infatti, non ha svolto alcun ruolo nel conflitto, né prima né dopo”.

L’intervista completa: https://youtu.be/thyxtLgbzs4

Cerca un nuovo articolo

Resta sempre aggiornato

Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Il Tazebao

Scopri altri articoli