Il Tazebao

Un manifesto per una critica della contemporaneità

Il Tazebao

“5 maggio 1966. Sul portone del Comitato Centrale Mao Zedong affigge il suo primo dazebao. Il messaggio è inequivocabile. «Bombardate il quartier generale!». Era un atto di sfida contro i vertici del Partito. Da lì sarebbe iniziata la Rivoluzione Culturale. A quel geniale strumento di lotta e protesta, che fu mutuato nel nostro Sessantotto, ci ispiriamo per gridare anche noi, a caratteri cubitali, il nostro dissenso al pensiero unico”.

Resta sempre aggiornato

Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Una storia di libertà

Quiriti, non è così facile rinunciare di netto e senza opporsi a una lunga e comune storia di libertà. Certo, oggi vanno di moda i

Il biopotere secondo Francesco Borgognoni

Il biopotere, il potere sulla vita, è uno stadio evolutivo del potere. Poggia pur sempre sulla costrizione, sul monopolio della violenza legittima ma è agitato