Quando Craxi parlava (con lungimiranza) del Libano

Beirut, zona Sciita a prevalenza Hamal (2022)

Condividi articolo:

SEGUICI SU TELEGRAM:

In occasione dell’anniversario dalla scomparsa di Bettino Craxi ripubblichiamo un passaggio di un articolo sul Libano pubblicato nell’ultimo numero della rivista leSfide.

In un momento particolarmente difficile per il Libano l’Italia ha saputo essere presente. “Il coraggio di restare a Beirut quando gli altri se ne vanno tanto di fretta mette a tacere chi era già pronto ad accusarci di non rispettare gli impegni e di lasciar soli gli alleati nel momento del pericolo” scrive La Stampa il 9 febbraio 1984. E ancora: “Fino a questo momento in una situazione molto difficile Craxi, Andreotti e Spadolini hanno mostrato una chiarezza di idee e una coesione di propositi che ben pochi gli avevano accreditato”.

Craxi premier, nonostante diversi attentati contro la forza multinazionale, che aprono a contestazioni anche in Italia, non ha tentennamenti: “I soldati italiani, dalla seconda guerra mondiale, sono usciti per la prima volta dalle frontiere nazionali per svolgere missioni di pace nel Sinai e in Libano: possono essere impiegati solo per missioni di pace”.

In un’intervista in occasione della visita in Ungheria nell’aprile del 1984 un Bettino Craxi sempre visionario alla tv ungherese affermava: “(…) continuo a pensare che l’avvenire del Libano è nelle mani dei libanesi e delle fazioni libanesi. Se i libanesi riusciranno a convivere tra loro, a trovare una pacificazione vera, a superare gli odi e i contrasti di interesse, il Libano avrà un futuro indipendente e di pace. Diversamente l’avvenire del Libano è oscuro e nessuna potenza estera potrà risolvere questo problema”.

Sul ruolo dell’Italia lo statista socialista era inequivocabile: “Noi possiamo aiutare il Libano nelle opere di pace (…) Questo significa che i libanesi si debbono mettere sulla via della conciliazione nazionale e della ricostruzione”.

Fonte: “Mediterraneo – Conflitti, cooperazione e scenari globali”, leSfide


Resta sempre aggiornato con Il Tazebao

Unisciti al gruppo Telegram per ricevere i nostri approfondimenti appena usciti. Instagram è il nostro supplemento fotografico, con scatti da tutto il mondo. Inviando una mail all’indirizzo della redazione (redazione@iltazebao.com) puoi ricevere la newsletter settimanale che esce ogni lunedì.

Cerca un nuovo articolo

Resta sempre aggiornato

Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Il Tazebao

Scopri altri articoli