Cerca
Close this search box.

Anche l’Egitto e la Libia si uniscono al Sudafrica nella causa contro Israele. Il Tazebao del giorno

Bandiera di Israele Muro del Pianto
Condividi articolo:
SEGUICI SU TELEGRAM:

Il Tazebao – Come ipotizzavamo nel Tazebao del giorno dedicato all’inizio dell’operazione di terra israeliana a Rafah, l’Egitto alfine si è mosso, sia pure non nella direzione dell’intervento militare ventilato da Al-Sisi quando ancora essa era una remota ipotesi: il Cairo si è ufficialmente pronunciato a sostegno dell’azione legale intentata alla fine dell’anno scorso dal Sudafrica contro Israele presso la Corte Internazionale di Giustizia relativamente alla violazione dei diritti umani e al genocidio da questi compiuto a Gaza; secondo quanto informa l’ambasciata libica in Olanda, anche il Consiglio Presidenziale di Tripoli si sarebbe mosso nella stessa direzione. Questo aumenta le difficoltà e l’isolamento politico di Netanyahu che, oltre a dover fronteggiare la sempre crescente opposizione interna sul rilascio degli ostaggi di Hamas (che non ha assicurato), si trova di fronte anche ai rovesci al fronte: per ora le IDF controllano solo il valico di Rafah, pur essendo riuscite, pare, ad aver limitatamente ampliato la loro zona di controllo a est di Gaza. (JC)

Cerca un nuovo articolo

Resta sempre aggiornato
Scopri Il Tazebao

Ho letto la Privacy Policy

Il Tazebao
Scopri altri articoli
Viene giù tutto?

Il Tazebao – Piergiorgio tornò alla sua casetta eco-green, gas-free dopo la giornata al powerpointificio – termine del lessico dell’internette